Cerca nel sito


Contatti

Orofirenze, il Compro Oro e Argento
Via Doni, 35 r
Firenze
50144

348 6425147

Il “Dico no alla droga” alla piscina comunale Costoli.

15.07.2013 23:04

Dopo la notte di venerdì in Via Doni, dove i volontari del “Dico no alla droga” hanno distribuito gli opuscoli “La Verità sulla Droga” alle numerose persone richiamate dalle appassionate esibizioni delle scuole di ballo, bancarelle e negozi aperti fino a tardi, l’eco del messaggio contro la droga non si era ancora spento che domenica 7 Luglio ecco le “magliette verde azzurro” (il verde della speranza nella rinascita della società schiava dalla droga), comparire al Campo di Marte, accolte nel grande impianto sportivo fiorentino per informare i bagnanti con i dati corretti sui pericoli delle droghe. I volontari hanno condiviso la preoccupazione di una mamma per la figlia in una scuola superiore della zona dove gli spacciatori hanno purtroppo facile accesso, in assenza di sufficiente informazione, che perlomeno arginerebbe il fenomeno.

Ricordiamo che gli insegnanti possono richiedere gratuitamente i materiali per le lezioni sul sito http://it.drugfreeworld.org e comunque i volontari manderanno mail alla scuola citata dalla signora e ad altre scuole per chiedere di poter dare lezioni loro stessi.

“Dico no alla droga!” … a volte ritornano …

Sabato 13 Luglio il “Dico no alla droga!” torna alla Costoli a meno di una settimana dall’ottima accoglienza ricevuta nel bellissimo impianto comunale. I volontari hanno distribuito decine e decine di opuscoli “La verità sulla Droga” e risposto alle domande delle persone interessate. La campagna informativa della Fondazione Un Mondo Libero dalla Droga si svolge in tutto il mondo, in quanto “La scena della droga è mondiale. Sguazza nel sangue e nella sofferenza umana”, ha osservato il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, ispiratore della campagna, e potrebbe anche essere vero che il declino della società prenda invariabilmente impulso ogni volta che ingenti quantità di droghe ne inquinano i centri decisionali. Per questo i volontari hanno particolare interesse a diffondere le informazioni sui pericoli delle droghe nelle scuole inferiori, in modo che quelli che saranno i leader di domani potranno affrontare con lucidità i problemi che ci attanagliano.